Per qualsiasi richiesta: info@gestionedebito.it

News

28Mag2019

Pace fiscale

Quali sono le possibilità di rottamazione riguardi ai debiti contratti con Agenzia delle Entrate Riscossione (entro e non oltre il 31 maggio)?
In buona sostanza, entro la data sopra indicata, il contribuente indebitato potrà avvalersi della possibilità id pagare il proprio debito, senza sanzioni di mora.
Anche le varie controversie od errori di sorta, potranno essere discussi, sempre non oltre la data del 31 maggio.
Si tratta del Decreto 119 del 2018, lo si può riassumere o in tre punti principali: possibilità di contestazione dei processi verbali, risoluzione di controversie tributarie, possibilità di mettere in ordine irregolarità a carattere formale.
Naturalmente, risoluzione del debito e chiarimenti verranno sempre espletati previo regolare domanda da parte del debitore o del richiedente.
Per quanto riguarda la definizione delle irregolarità formali, il pagamento è previsto in due rate di pari importo e possono attivare ad essere sanate versando una corrispettivo di euro duecento a credito di imposta.
Per la definizione delle controversie tributarie invece, le controversie arrivate in giudizio, si possono risolvere pagando un tributo pari al valore economico della controversia. Per ogni controversia in esser, bisognerà presentare la sua relativa richiesta, è presente un tabellario che contempla le percentuali sul pagamento per la risoluzione di tale debito.
Per i processi verbali di contestazione della definizione agevolata, si prevedono sgravi in merito a more ed interessi di sorta, con una rateizzazione contemplata fino ad un massimo di venti rate.

  • 28 Mag, 2019
  • Mauro Sisti
  • 0 Commenti
  • Agenzia delle Entrate Riscossione, debito, pace fiscale,

Condividi questa news

Categories

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *